San Lidano ha superato l’audit di CSQA Certificazioni SRL

News ed EventiSan Lidano ha superato l’audit di CSQA Certificazioni SRL

San Lidano ha superato l’audit di CSQA Certificazioni SRL ed è la prima azienda di IV gamma certificata per il prestigioso Global Standard ETRS – Ethical Trade and Responsible Sourcing (Commercio Etico e Approvvigionamento Responsabile), del British Retail Consortium (BRC), nel proprio Head Quarter di Sezze (Latina).

Con questo passo, dopo essersi iscritta alla Rete del Lavoro Agricolo di Qualità INPS e adottato il protocollo GlobalG.A.P. G.R.A.S.P. del gruppo di produttori associati, la Cooperativa San Lidano rafforza in modo tangibile il suo impegno per la Sostenibilità sul fronte della Responsabilità Sociale, promosso con la pubblicazione della propria Politica di Qualità, Etica e Sostenibilità, a seguito della quale è stato redatto il nuovo Codice Etico aziendale ed avviata l’adozione del IL modello organizzativo di gestione dei rischi ai sensi del D.Lgs. 231/2001, aumentando il rating di legalità della Cooperativa.

A fronte dei sempre più numerosi casi di caporalato e sfruttamento dei lavoratori nel mondo agricolo, San Lidano ha inteso in tal modo ribadire la propria natura cooperativa e la contrarietà verso questi fenomeni incresciosi e forieri di una competizione sleale sul mercato, al fine di offrire una risposta netta e tangibile alla clientela più attenta verso questi temi.

ETRSil primo standard globale per dare ai consumatori la rassicurazione che cercano e ai lavoratori la protezione che meritano”, come recita BRC, è infatti uno strumento estremamente rigoroso per attestare un modello di gestione sicuro e attento verso i lavoratori, che include l’intera catena di fornitura, fino alle aziende agricole.

Grazie alla Filiera certificata ISO 22005, dedicata al marchio Ortopronto ORTI LAZIALI e ai marchi dei principali clienti, San Lidano estende infatti la propria Politica di Qualità, Etica e Sostenibilità anche ai 70 Soci e fornitori, con le loro oltre 120 aziende agricole, attraverso la sottoscrizione di specifici Accordi di Filiera e l’applicazione del Disciplinare San Lidano, che includono gli impegni per una agricoltura sicura, rispettosa dell’ambiente e socialmente responsabile.

Altri passi seguiranno, con l’obiettivo di una partnership sempre più stretta con i clienti e consumatori, in armonia con gli indirizzi di ‘Farm-to-Fork’ e ‘Green Deal’ della nuova Politica Agricola dell’Unione Europea. Per un futuro migliore per tutti.